Nel rispetto del principio di gradualità e proporzionalità delle sanzioni in relazionealla gravità della mancanza, il tipo e l'entità di ciascuna delle sanzioni sono determinati in relazione ai seguenti criteri generali:

  1. intenzionalità del comportamento, grado di negligenza, imprudenza o imperiziadimostrate, tenuto conto anche della prevedibilità dell'evento;
  2. rilevanza degli obblighi violati;
  3. responsabilità connesse alla posizione di lavoro occupata dal dipendente;
  4. grado di danno o di pericolo causato all'amministrazione, agli utenti o a terzi ovvero al disservizio determinatosi;
  5. sussistenza di circostanze aggravanti o attenuanti, con particolare riguardo alcomportamento del lavoratore, ai precedenti disciplinari nell'ambito del biennioprevisto dalla legge, al comportamento verso gli utenti;
  6. concorso nella violazione di più lavoratori in accordo tra di loro;
  7. nel caso di personale delle istituzioni scolastiche educative ed AFAM,coinvolgimento di minori, qualora affidati alla vigilanza del dipendente.

 

Si allega il documento completo:

Allegati:
Scarica questo file (codice_disciplinare_2018.pdf)Art. 13 - Codice disciplinare[ ]176 kB